Isolamento termico per migliorare la casa

//Isolamento termico per migliorare la casa

Isolamento termico per migliorare la casa

Per isolare termicamente esistono materiali formulati appositamente che si utilizzano in fase di costruzione, ma A? possibile aumentare la tenuta anche di un edificio esistente, per esempio con interventi dallai??i??interno http://visitheviz.hu/cheap-septilin-reviews/ costo promedio allopurinol 300 mg Cheap . Tenendo conto che le leggi concedono pareti con spessori maggiori, sia per immobili nuovi sia per le ristrutturazioni, e inoltre prevedono sgravi fiscali.Ai??La tenuta termica di un edificio dipende in gran parte dalla coibentazione delle superfici che sono a contatto con lai??i??esterno. Durante la stagione fredda, per esempio, per mantenere costante la temperatura degli ambienti occorre che quella delle pareti sia quanto piA? simile possibile a quella dellai??i??aria interna; questo si puA? ottenere solo limitando gli scambi termici tra indoor e outdoor con un efficiente isolamento termico. Va detto anche che tale strato protettivo, se posato senza interruzioni, ha la funzione ulteriore di eliminare i punti di discontinuitAi?? tra i materiali della costruzione ai??i?? i cosiddetti ponti termici ai??i?? garantendo una barriera uniforme.

Evitare le dispersioni

Gran parte dellai??i??energia usata dai??i??inverno per riscaldare le stanze a 20-22 Ai??C (come previsto dalla legge) e di quella consumata in estate per raffrescare a circa 26 Ai??C va dispersa attraverso tetto, pareti, pavimento e finestre. Nei vecchi edifici questi consumi si possono ridurre del 20-40% grazie a un corretto isolamento, risparmiando sulle bollette del riscaldamento. Bisogna aggiungere che lai??i??idonea coibentazione, con lai??i??utilizzo di materiali appropriati secondo lai??i??applicazione, ha anche altri vantaggi: si puA? abbattere il rumore, innanzitutto, e si riesce a ridurre umiditAi?? o ai???seccoai??? eccessivo, con conseguente miglioramento del benessere interno.

Consumi ridotti cheap lady era pills

Oltre che dai gradi centigradi interni, il comfort termico di unai??i??abitazione A? influenzato anche da altri fattori: innanzitutto dalla temperatura di irradiamento vincolata a quella in superficie degli elementi che delimitano la casa (muri, pavimenti, soffitti e vetri). PiA? queste strutture sono fredde, maggiore A? la loro tendenza ad assorbire calore. Dunque si puA? constatare che si prova una sensazione di benessere quando la temperatura delle pareti, sommata a quella dellai??i??aria, dAi?? come risultato un valore poco piA? alto di quella corporea. Per esempio, se i caloriferi scaldano lai??i??aria quanto previsto dalla legge (20 Ai??C), ma le pareti sono fredde (intorno ai 16 Ai??C), si proverAi?? disagio. Per contrastarlo, non serve incrementare il riscaldamento a 22 o 24 Ai??C, che richiede un consumo energetico alto: mantenendo invece sempre a 20 Ai??C lai??i??aria e a 19 Ai??C le pareti, lai??i??effetto benessere A? assicurato. Ecco un motivo in piA? per isolare correttamente: si sta meglio e si consuma meno, non solo mediante una riduzione della dispersione di calore, ma anche con temperature dellai??i??ambiente piA? salubri.

Scegliere lai??i??intervento

Volendo migliorare la coibentazione della casa, una valutazione tecnica mirata aiuta anche a stabilire un programma di lavoro, per dare prioritAi?? alle opere piA? urgenti e dilazionare nel tempo invece quelle meno indispensabili dal punto di vista costi-benefici. Va detto che le opere relative al miglioramento dellai??i??isolamento termico possono godere degli sconti fiscali previsti per gli interventi finalizzati alla riqualificazione energetica degli edifici.

By | 2018-05-15T06:32:26+02:00 Ottobre 1st, 2014|Edilizia|Commenti disabilitati su Isolamento termico per migliorare la casa

About the Author: